#CapitanZero

Dopo 33 secondi di navigazione i marinai erano pronti ed incredibilmente energici. Le regole più importanti erano ben chiare a tutti. Il mare era piatto, il vento soffiava forte e, in definitiva, il mondo era loro.

Ma un fulmine. Maledetto fulmine!

Il fulmine colpì l’ala della nave che inesorabilmente affondò nel cielo.

I pirati tornarono nuotando verso la riva , mentre Capitan Zero scelse di nuotare verso largo.

La morale della storia è chiaramente Franz Beckenbauer!

Mentre il fulmine, naturalmente, era la cosa più probabile che poteva accadere in 33 secondi di pirateria.

Capitan Zero, pochi anni dopo, divenne una tartaruga marina, celebre in tutto il mondo.

Un pensiero su “#CapitanZero

I commenti sono chiusi.