#Editoriale 0.9

Vogliamo un editoriale fico!
È stata questa la direttiva del Consiglio dei Venerabili.
Ed io, quando l’aspettativa è alta, crollo.

Mi ero anche fatto la lista degli argomenti fichi per l’editoriale:

  1. Descrivi una sfera e il rapporto tra conoscenza ed ignoranza, dove la prima è il volume e la seconda la superficie*.
  2. L’amore per il mondo, alla “Peace and love” targato anni ’70 .
  3. La definizione di brumoso. Così, perché mi piace come suona.

Immaginavo i commenti: “Ammazza questo pare Kierkegaard” oppure “Un chiaro esempio di illuminismo kantiano”

E invece l’unica perla di questa settimana è:
“Dio è nei dettagli” (rubata a Mies van der Rohe. Grazie Mies!)
Cercando nelle 1500 battute un concentrato di dettagli e in una microstoria un concentrato di Dio.

Poi ripenso alle mie storie e torno scettico.

Ma bando alle ciance, ecco a voi i 16 dettagli divini di questa settimana.

#UnCanediCeramica

#Preda

#Fuoco(capitolo1)

#VicinoBoscaiolo

#Angela

#Passionfruit

#LapassionediCristo

#Osservare

#Attimi

#Laragazzadelmartedì

#CrudaRealtà

#CapitanZero(3)

#LaFermata

#Unaltrogiorno

#Linseguimento

#MichiamoMoussur

La parola della settimana è Dettaglio.

*Mò che ho fatto lo sforzo con wikipedia, il righello e il compasso, sappiate che:

  • al crescere del raggio il volume della sfera cresce (ovviamente) più della superficie
  • tra conoscenza e ignoranza esiste un rapporto intimo
  • questo rapporto è uguale a Raggio/3.
  • per questo chi sa, sa anche di non sapere.
  • per questo mi chiedo: a cosa corrisponde il Raggio?