#CapitanZero(4)

Nella Galassia degli Zuccheri di Canna si trovavano due pianeti identici.

Entrambi avevano un cielo arancione, 3 mari verdi e una terra blu.

Solo il nome era diverso. Il primo pianeta si chiamava Menta Fresca, il secondo Menta Piperita.

Gli abitanti di entrambi i pianeti erano i Computer, costruiti dalla potente calcolatrice “TR348 ” per simulare le probabilità che:

  • Menta Piperita fosse colpito da un piatto di mezze maniche alla carbonara.
  • Menta Fresca fosse attraversato da un tramezzino ripieno di uova e salame.

Le misure sarebbero andate ad arricchire il “Sistema di integrazione intergalattico” detto “Q”, entità creatrice e superiore di “TR348 “.

Mentre “Q” aveva il ruolo di fornire un report in tempo reale della consistenza logica dell’universo.

Mercoledì scorso, il “Sistema di integrazione intergalattico” portò alla luce un problema di inconsistenza. Definì lo scopo della creazione della Galassia degli Zuccheri di Canna fallace di ogni razionalità e “TR348 ” un errore di calcolo.

Capitan Zero si trovava lì durante il drammatico responso.

Notò che tutti gli abitanti, non curanti di quei risultati, continuavano ad elaborare numeri. Del resto era quello il loro scopo.

Si guardò un po’ intorno cercando di capire se la galassia stesse per collassare, ma non successe nulla. Si tranquillizzò e continuò a gustarsi il miglior mojito dell’universo.

La morale si trova nei numeri, ed è assolutamente sbagliata.

Mentre menta e rum erano gli unici 2 motivi che avevano spinto Capitan Zero fin lì.