#ReginaDeiDannati

Questa è una storia dark, fatta di buio, ragnatele, Vodka e Revolver e no, non è l’inizio di una storia di Carlo Lucarelli, ma la storia di una ragazza, donna e mamma che ad un certo punto si è detta: “Ma se sono circondata da tutti questi mostri forse conviene farci amicizia.
Ma si può fare amicizia con i mostri da sola? Ovviamente no. Così prese il cuore, lo divise in due – una parte si trasformò in un nano, che poi nano non è, l’altro lato si trasformò in un Drago sputafuoco – e iniziò il suo viaggio infernale.
Si possono affrontare i mostri disarmati?
Anche in questo caso la risposta è no. Affidò al Nano il suo Revolver, il Drago invece aveva il fuoco dentro, non aveva bisogno di armi, lei portava la vodka ovviamente e un pandacorno al guinzaglio. Divenne la regina dei dannati, tra un’oscura selva di anime perse. Ma al buio la fregatura è sempre davanti ai tuoi occhi e non sempre si nascondono mostri cattivi, ma chi, non vuole far vedere le proprie cicatrici.

Ah! scusate, mi sono dimenticato di dire che lei è come L’Araba Fenice e dalle ceneri è rinata la regina dei dannati; e Signori, fossi in voi inizierei a correre, perchè pregare con lei non serve.

System – Queen Of The Damned