#SullaSoglia

Era fermo sulla soglia.
Mancava solo quel passo. Stava per entrare.

Ma lo sentiva nello stomaco, lo sentiva sotto i piedi, lo sentiva ovunque.
Gli mancava il disordine che inghiotte, quello che disfa per poi ricomporre, che scuote per dare equilibrio.

Sorrise, si girò ed andò via. Ad un un solo passo.

Perché ora quel che cercava era altro e non si trovava più dentro quella stanza, ma in un’altra.