#Editoriale 1.5

Un felice sabato a tutti voi lettori e novellieri.

Speriamo che le vostre giornate stiano cambiando e che stiate iniziando la vostra personale rivoluzione quotidiana.

Questa mattina ci siam svegliati. Fischiava il vento infuriava la bufera.

Nonostante ciò abbiamo lanciato in orbita il nostro Sputnik con a bordo alcune storie.

Dalle stelle ne chiedono ancora. Dobbiamo accontentarle.

Se non per noi, lo dobbiamo a loro.

Perciò piccolo riassunto di microtales per far felici le stelle:

Storie di 1500 battute che cambiano la giornata (possibilmente in meglio, ma non per forza). Partecipa!

Con questo giochino il collettivo sta dando voce ad un volto che vive di mille anime.
Molto di più di quanto ci potessimo aspettare “da ‘na faccetta in bianco e nero che sorride”.
Si fa quel che si può e lo si fa con convinzione.

Come sempre datemi l’opportunità di ringraziarvi, perchè nulla è scontato tantomeno i ringraziamenti.

Siamo tanti? Siamo in pochi? Non importa ora.

Quel che importa sono le 18 storie della settimana inviate nello spazio:

#Nonèdifficile

#Disobey

#SullaSoglia

#Compleanno

#LaSignora

#IlGava

#Disordine

#Pollo

#PiazzaDuomo

#Vuoto

#Lasciareordine

#IlTrasloco

#NonAscoltarti

#Smarrimento

#NonApriteQuellaPorta

#ReginaDeiDannati

#Bastaunaparola

#Iltestamento

La parola della settimana è Tempo.