#Miglioramento

Sono freschissimi, appena arrivati, solo da sfilettare!

Mmh non so, mi faccia vedere quello… Mi sembra un po’ troppo grasso, va bene per il brodo?

Signora, davvero, sono cresciuti negli Stati Uniti, solo cibo grasso e vita comoda, è un taglio tenerissimo!

Matteo tagliava la carne col suo coltello affilato, pensando che in fin dei conti il nuovo lavoro gli piaceva alquanto. Nuovo, poi: ormai erano tre anni che comprava, tagliava, vendeva carne freschissima proveniente per lo più dall’America e dal nord Europa. Gli americani erano i più grassi, teneri, perfetti per sugosi arrosti e brodi corposi, hamburger morbidi e sofisticate tagliate appena scottate sulla griglia. Per il carpaccio prediligeva i norvegesi, coi portoghesi faceva salsicce; svolgeva il suo lavoro con passione, a fine serata appendeva il grembiule macchiato di sangue al gancio e tornava a casa. Ricordava le polemiche di un decennio prima, le proteste degli ambientalisti, gli scontri (c’erano stati anche dei morti. Sciocchi: erano finiti al macello anche quelli, ed erano diventati insaccati), ma alla fine la ragionevolezza era prevalsa. I problemi di sovrappopolamento e mancanza di cibo erano risolti, molte malattie debellate; in più il lavoro era remunerativo, e Matteo non rimpiangeva affatto il vecchio posto da magazziniere precario, sottopagato e sfruttato. Ora era solo, è vero, ma la casa era piccola e comoda; tornava a casa col sorriso, ed evitava di guardare la foto delle due figlie. Tenere e paffute.