#LeSortiDellaVita

Sabato 21 Aprile, partita Juventus-Napoli. L’incontro sembra destinato a finire sullo 0-0. Il risultato soddisferebbe di molto la squadra di casa, che a 4 giornate dalla fine, manterrebbe inalterato il vantaggio di 4 punti sulla squadra partenopea. Quando le lancette del cronometro stanno percorrendo il giro dell’ultimo minuto, Koulibali con un colpo di testa insacca il pallone nella rete bianconera. Il Napoli si porta ad un punto dalla juve. I giochi sono riaperti. Domenica 29 Aprile, partita Inter-Juventus. A 5 minuti dalla fine la Juve è sotto di un gol. Benché il Napoli debba ancora scendere in campo contro la Fiorentina, i partenopei già sentono odore di scudetto. In meno di due minuti la Juve segna due gol, aumentando il vantaggio sul Napoli. Qualche ora dopo i ragazzi di Sarri incassano 3 gol dalla Fiorentina, abbandonando definitivamente ogni speranza per lo scudetto. Nella stessa settimana il pentastellato Luigi Di Maio, forte del 32% ottenuto alle politiche, sentendosi arbitro incontrastato della situazione italiana, dopo aver liquidato la Lega di Salvini, tenta di trattare con il PD per formare il governo. Lunedì 30 aprile, risultati delle amministrative in Friuli: I grillini crollano, perdendo oltre il 15% dei voti. Di Maio non é più tanto certo di essere a capo del governo. Questi fatti ci insegnano che le sorti della vita possono capovolgersi in poco tempo. Il futuro ci riserva sempre sorprese, perché come disse il Magnifico Lorenzo: Di doman non v’é certezza.