#CorriCheTiPassa – L’inizio (1)

Ci sono inizi che spesso non sono semplici. Pensate ad esempio ad alcune storie d’amore che sembravano impossibili per poi scoppiare nel più bello e nobile dei sentimenti con il finale e “vissero felici e contenti”.

“Ho lottato invano. Non c’è rimedio. Non sono in grado di reprimere i miei sentimenti. Lasciate che vi dica con quanto ardore io vi ammiri e vi ami.”

Questo è quanto accade a Darcy e Elizabeth in Orgoglio e Pregiudizio. Testardi e pieni di preconcetti, all’inizio si detestano. Poi si conoscono, ballano insieme e si innamorano.

Nella corsa accade un po’ la stessa roba. L’inizio può essere difficile ma poi, potrebbe sbocciare una bella storia d’amore!

Ok adesso non ridere.

Il fatto che tu ti senta Homer Simpon e che consideri “sport” il tragitto divano-tavolino per prendere il telecomando non significa che tu non possa far scoppiare la scintilla dell’amore per la corsa.

Nella corsa, come nella vita, servono alcune cose fondamentali: Motivazione, obiettivo (realistico) e un piano di azione.

Se non avete la prima, ve lo dico sinceramente, non so quanta strada farete e visto che si parla di corsa, di strada ne dovrete fare tanta.

Vuoi perdere peso?

Vuoi finalmente tirare fuori il tuo lato estroverso e indossare t-shirt gialle, arancioni e sembrare cool, tu che indossi sempre nero e blu?

Vuoi semplicemente sfidare te stesso e dimostrare al tuo peggior amico/nemico, te stesso, che ce la puoi fare?

Quale che sia la tua motivazione è il primo passo per cominciare a correre!

Un pensiero su “#CorriCheTiPassa – L’inizio (1)

I commenti sono chiusi.