#IlSorriso

Sorridere non è facile, la vita alle volte te lo spegne il sorriso. Eppure, sembra essere la cosa più naturale del mondo e soprattutto quella che permette di attivare 12 muscoli diversi del viso. Ma perché sorridere parlando di corsa visto che si suda e si fatica? Sulla fatica parleremo più avanti.

Ma il sorriso? Se avete superato la fase dello scoraggiamento allora saprete che è avvenuto il miracolo. Si perché non avete mollato e allora potete andare fieri, di voi stessi e del vostro correre tanto o poco che sia, veloce o lento non conta. Avete riservato del tempo per voi e lo avete fatto correndo. Non importa se otteniamo dei risultati clamorosi, se facciamo bella figura o meno. Perché se ci pensate un attimo, alla fine ciò che conta veramente è spesso ciò che non si vede, ma si percepisce nel cuore.

Avete mai visto dei corridori tagliare il traguardo? Sul loro volto vi sono i segni della fatica e dell’impegno profuso, ma dopo pochi minuti sorridono, anche se non hanno vinto.

Vi svelo un segreto.

Il vero scopo della corsa non è andare veloci, fare tanti km o raggiungere chissà quali traguardi. Il segreto della corsa è che permette di migliorare un pochino noi stessi, di incanalare energie buone contrastando quelle negative.

Gli esercizi di questa settimana per correre e sorridere sono:

1. Corri 3 min Cammina per 2 min X 6 volte;

2. Corri 4 min Cammina per 1 min X 6 volte;

3. Corri 5 min Cammina per 1 min X 5 volte;

Ciò che conta spesso non si vede, si percepisce nel cuore.

Un pensiero su “#IlSorriso

I commenti sono chiusi.