#Martellate

Non ce la faccio più! La dovete smettere di parlarmi alle spalle… .
Non capite, non capite la mia fragilità, la mia voglia di essere, il mio senso di rivalsa verso il mondo.
Non capite che ogni momento in più in questo ambiente corrisponde ad una martellata.
Vi odio!
Sento caldo e questo oscillare di luminosità dello schermo mi dà alla testa.
Non lo sopporto, non vi sopporto.
Spaccherei tutto senza pensarci due volte.
Non credo in quello che faccio,
Nessuno ci crede.
Si fa quel che si deve fare per soldi, per esibire il proprio stato sociale, per essere meglio degli altri: per valere.
E io non ci sto.
Non è il mio gioco, e smettetela di abbagliarmi con quella luce!
Sono diverso.
Ma appena avrò un momento di lucidità vi supererò tutti.
Vi farò vedere quanto valgo.
Vi presento il conto, perché vi odio.
Vi odio tutti.
E smettetela di abbagliarmi con questa luce!
Mi dà fastidio, lo fate apposta per distrarmi, per non farmi sentire l’odore di muffa, per farmi sentire la rabbia, per rovinarmi la giornata.
Ma non gioirete dei miei mali.
Vedrete.

Varrò più di voi tutti insieme, avrò maggiore potere, più soldi.
Sarò più amato.
Avrò tutto quel che mi state levando.
Sarò felice. Mi state togliendo la felicità.
Mi state privando della gioia.
Ma pagherete tutto. Vedrete!

– Ciao Andrea, come va il primo giorno di lavoro?
– Tutto bene, ho solo bisogno di un po’ di tempo per abituarmi.