#IlBallo

Parte la nostra canzone preferita. Ci scambiamo un'occhiata eloquente e senza neanche parlare ci alziamo dal tavolo all'unisono e ci dirigiamo al centro della sala. Tutti ci fissano con aria smarrita e allo stesso tempo incuriosita. Sulle note del ritornello ci stringiamo forte, accennando un lento. Tutto intorno sembra sparire. Ci siamo solo noi due … Continua a leggere #IlBallo

#Sit-in

Dopotutto non si sta male, qui. Anche se il sole ha scaldato l'asfalto, è un tepore piacevole. Devo ammettere che, all'inizio, un po' di fifa l'ho avuta, quando per un istante ho temuto che le macchine non si sarebbero fermate. Ma ora mi godo lo spettacolo. Mi sono sdraiata in mezzo alla strada perché ero … Continua a leggere #Sit-in

#Licenziamento

Il licenziamento era nell’aria da tempo. Il giorno in cui il capo glielo comunicò ufficialmente, Federico si sentì sprofondare la terra sotto ai piedi. “E adesso come faccio? Ho 35 anni, comincia ad essere difficile trovare un nuovo lavoro”. Non avendo più la copertura monetaria per l’affitto, fu costretto a chiudere il contratto e tornare … Continua a leggere #Licenziamento

#LentoPede

Gennaro, pensionato 67enne napoletano era noto ai suoi conoscenti per la sua proverbiale lentezza. Per questa sua caratteristica, dai suoi amici era stato soprannominato "Lento pede". I suoi genitori, gli amici e la moglie non erano riusciti nel corso degli anni a velocizzare il suo modo di agire. Nel suo vocabolario personale le parole come … Continua a leggere #LentoPede

#IlTerzoOcchio

Avevo 16 anni e frequentavo l'istituto tecnico per geometri. Ricordo che le lezioni di disegno per me ed i miei compagni diventavano un vero incubo. Infatti la nostra professoressa ogni volta che commettevamo uno sbaglio grafico sul nostro disegno, che abitualmente era una proiezione assonometrica, ci rifilava un due sul registro e poi ci disegnava … Continua a leggere #IlTerzoOcchio

#Domani

Batman correva tra i lavatoi, sfiorando le antenne che vibravano per il vento che soffiava da Ovest. Il volto grondava sudore sotto la maschera di pelle. I guanti raccoglievano la polvere che si posava sui comignoli delle case popolari del quartiere Testaccio. La piazza era in fermento. Batman correva, saltando da un tetto all’altro ma … Continua a leggere #Domani

#PuliziaRicordi

Come tutti voi, ho ricordi nebulosi delle mie “Prime Esperienze” di ogni tipo, incluse le avventure dell'infanzia. Certo, ho ancora davanti agli occhi la mia prima Malattia Infettiva (fu la varicella: la scoperta dell'avvenuto contagio avvenne quando notai che le prime formazioni di puntini rossi avevano deciso, di tutte le parti del corpo disponibili, di … Continua a leggere #PuliziaRicordi

#IlTarlo

Buongiorno. Lei è un falegname, vero? Carina, la sua bottega. Bei lavori. No, non sono venuta qui per farle dei complimenti. Posso sedermi su questa sedia? Ah, è da aggiustare. Scusi. Rimarrò in piedi. Devo chiederle un consiglio. Magari lei mi può aiutare. Ho un tarlo. Non so come sia successo. Andava tutto bene. Era … Continua a leggere #IlTarlo

#LaVendetta

Erano anni che Lorenzo aspettava quell'occasione. Finalmente l'opportunità di potersi vendicare era arrivata. Aveva ricevuto talmente tanto male da quella persona che aveva giurato di non pronunciare più il suo nome, per cui lo aveva ribattezzato "L'individuo". L'individuo avrebbe provato lo stesso dolore che aveva inflitto a Lorenzo e ne avrebbe subito le stesse conseguenze … Continua a leggere #LaVendetta

#IlMetodoScettico

Renè Descartes, detto Cartesio, un giorno, svegliandosi, chiese a se stesso: Che vuol dire filosofare? La scienza filosofica l'aveva sempre attratto come un alcunché di esoterico, incomprensibile ai più; un paese misterioso contenente grandi ricchezze, interamente da esplorare, i cui tesori si rendevano però disponibili solo a pochi eletti. Tuttavia, non aveva mai colto il … Continua a leggere #IlMetodoScettico